La Policar nelle scuole…

Home Forum Eventi La Policar nelle scuole…

Questo argomento contiene 17 risposte, ha 3 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Labidea 4 giorni, 2 ore fa.

  • Autore
    Articoli
  • #10163 Risposta

    Labidea
    Partecipante

    Buongiorno e ben ritrovati a tutti… è un po che non scrivo nella sezione “Opensource” ma… tra lo scarso interesse che sembra suscitare l’autocostruzione e i tanti “progetti” andiamo avanti cercando di insegnare nuove competenze ai ragazzi… mediante l’uso delle slot.
    Qui nel laboratorio, grazie al supporto di Slot.it e del caro Miano è nata l’idea di allargare l’esperienza agli alunni della vicina scuola media, raccolte le adesioni abbiamo costruito un progetto che si svilupperà nel prossimo anno scolastico coinvolgendo circa un centinaio di ragazzi della terza media (4 sezioni).
    Il progetto, che prevede una attività con le slot, una con i robot e una con i droni, a Luglio è stato finanziato.
    Riporto la sezione inerente le slot….

    Progetto:
    Partiamo dalla Scuola pubblica e da una età (terzo anno delle medie) in cui si affaccia il problema della prima scelta per il proprio futuro. Si lavorerà sulle singole classi (quattro) delle Salvo d’Acquisto; ogni classe sarà suddivisa in team di 5 ragazzi (5 Team per classe) cercando di creare comunione e quel minimo di competizione ludica per stimolare la coesione dei gruppi.
    Slotcar
    La prima, e più lunga azione è quella prevista per le “Slotcar” perché racchiude un ventaglio esperienziale che comprende dalla meccanica all’elettronica e dal tecnologico avanzato (disegno e stampa 3D) all’artistico manuale (per la creazione dei modelli).
    I ragazzi saranno edotti di come funzionano le macchine e la pista, come funzionano i rilevatori di tempo con sensori ecc… Poi verrà affrontata la progettazione di una macchina completa (una per Team), quindi disegno tecnico tridimensionale e stampa del modello con stampante 3D (presso i laboratori del CVL) e modellazione artistica per realizzare la carrozzeria e successivo montaggio, finitura e tinteggiatura. Alla fine del processo (della durata dell’anno scolastico) verranno eseguite le prove in pista e al termine si effettuerà una gara tra i vari Team. I ragazzi che o resteranno indietro o saranno interessati ad approfondire le varie tecniche parteciperanno ai laboratori di “Beverara 129” in orario extrascolastico (due volte a settimana). Questa Co-partecipazione tra scuola, privato (il fornitore di materiali e competenze) e associazionismo locale permetterà di affrontare collegialmente i problemi che dovessero insorgere ed armonizzare il grado di apprendimento dei ragazzi.

    Questa estate l’ho passata ad individuare il sw che adotteremo per far disegnare i ragazzi e a saggiare disponibilità per la realizzazione della pista… che, unendo due tavoli da pin-pong (presenti a scuola) ed usando le geometrie dei pezzi (disponibili) della nuova Policar (grazie a Maurizio Slot.it partner di progetto) è questa:

    Il progetto è stato già presentato (Giugno) ai ragazzi delle seconde che questo anno saranno in terza e usufruiranno del progetto, l’accoglienza è stata ottima… il mese di settembre sarà dedicato a stabilire il programma con i docenti della scuola e a preparare la presentazione ufficiale per partire con le attività ad ottobre.

    Grazie ancora a Maurizio (Slot.it è partner del progetto) e a quanti vorranno seguire questa iniziativa…

  • #10269 Risposta

    Lorenzo Sanavio

    Molto bello il progetto ideato con le scuole. Vorrei saperne di più per poter proporre un simile progetto in una scuola di Vicenza. Ho già organizzato in passato i campionati studenteschi di slot fra scuole medie e con interessanti risultati e intendo riproporlo anche quest’anno. Ma il tuo ptogetto mi è proprio piaciuto.
    Sarei proprio contento di riuscire ad organizzarlo

  • #10283 Risposta

    Labidea
    Partecipante

    Ciao Lorenzo, grazie dell’attenzione.

    Il progetto completo prevede varie attività imperniate sullo slot, sulla programmazione dei robottini e la costruzione di un drone. Si svilupperà per tutto l’anno scolastico nell’ordine sequenziale che ho elencato, in modo di finire in estate (2019) con le esercitazioni sul drone.

    Non si tratta solo di “gareggiare”, le gare sono un “incentivo” per imparare a fare e costruire (disegnare a cad e stampare 3D), sarà importante la collaborazione interna ad ogni team e il confronto con gli altri.

    La cosa più difficile, forse, è costruire il progetto e farlo accettare. Prima di tutto occorre che all’interno della scuola ci siano docenti interessati che coinvolgano il/la direttrice ad inserire le attività all’interno del piano scolastico e che partecipino come “partner” al progetto. Poi occorre coinvolgere il quartiere per avere un supporto divulgativo e di sostegno, anche loro saranno “partner di progetto”. Altra cosa utile è la partnership di aziende “private” a sostegno delle varie attività (Slot.it in questo caso).

    Con questi partner acquisiti si costruisce il “progetto” da presentare a qualche Fondazione (Fondazione Carisbo nel nostro caso) per richiedere un contributo sulle spese (materiali vari e insegnanti e/o tutor) che la ns. ass.ne di volontariato non riesce a coprire.

    Ti ho ricapitolato brevemente, e per il nostro caso, il lavoro di un anno… ora il finanziamento se pur minimo ci permette di iniziare. Tieni conto che sono ormai tre anni che come volontario porto avanti un laboratorio gratuito per i ragazzi disagiati dell’area che ha come base ludica lo slot, ora lo portiamo all’esterno!.

    Qualsiasi domanda che ti venisse in mente… non aver problema a scriverla…

    a presto

    maurizio

    • Questa risposta è stata modificata 3 mesi, 2 settimane fa da  Labidea.
  • #10495 Risposta

    Maurizio Ferrari
    Amministratore del forum

    Iniziativa di grande valore, Maurizio, alla quale sono felice di partecipare. Attendo la prima lezione…

     

  • #10590 Risposta

    Labidea
    Partecipante

    Caro Maurizio… preparati!!… 2 ottobre 2018 alle 17,00

  • #11073 Risposta

    Labidea
    Partecipante

    Presto si comincia!!

    Dopo tempi lunghi dovuti a burocrazie varie e a trovare come inserire al meglio le 96 ore complessive previste in progetto siamo arrivati alla definizione completa del percorso. In questo periodo abbiamo anche ricevuto un concreto aiuto dalla comunità di tuttoslot che nella figura di Massimo ci ha offerto il sistema di cronometraggio Bistbox che monteremo sulla pista Policar… a scuola.

    Bene!… Mercoledì 10 ottobre avremo la presentazione ufficiale del progetto nel centro civico Livio Borgatti, ecco il volantino!

  • #12430 Risposta

    Labidea
    Partecipante

    Scusate il ritardo… ma c’è parecchio da fare!!!… comunque (meglio tardi che mai!):

    Il 10 ottobre alle 17,00 è stato presentato il progetto “Giovani Costruttori” che si svolgerà nella sede della scuola media “Salvo d’Acquisto” e nei locali di Beverara 129 per le ore extrascolastiche…
    Con la presenza del Presidente del Quartiere Lame, del Presidente del CVL , i partner di progetto (Slot.it) e gli sponsor tecnici (Tuttoslot e Bistbox) sono state presentate le varie azioni del progetto che variano dalla progettazione 3D e stampa 3D alla realizzazione di modelli di auto, alla programmazione di robottini e al volo con i droni.

  • #12431 Risposta

    Labidea
    Partecipante

    La parte tecnica di disegno tridimensionale del telaio prevede tre incontri per ogni classe (4 terze) abbiamo iniziato il 23 ottobre ma, tra feste, ponti e scioperi siamo ancora indietro con 2 classi; la procedura è questa:
    1) Primo incontro (sono tutti di 2 ore): Introduzione e sviluppo del progetto nel suo insieme, breve spiegazione dello spazio tridimensionale, assi principali e comandi base… esercitazioni su linee, cerchi e figure geometriche in libertà; poi concetto di disegnare su misure, come fare oggetti di misura data, concetto di area chiusa e superfice, prime estrusioni… chi va più svelto si costruisce un portachiavi con il nome (concetto testo 3D).
    2) Secondo incontro: Applichiamo i comandi base per costruire in 3D i componenti del telaio, di cui fornisco disegno con quote, vedi disegno allegato)… combattiamo un pò con le forature degli elementi e con il costruire le superfici corrette ma almeno il 50/60 % dei ragazzi ci arriva… quando le superfici sono ben determinate si passa all’estrusione.
    3) Terzo ed ultimo incontro: chi è rimasto indietro completa gli elementi, magari con l’aiuto di chi è più avanti, le operazioni da svolgere riguardano lo spostamento degli elementi per posizionarli correttamente sul telaio base. Alla fine (se riesco ad implementare la funzione sui pc della scuola!) verranno creati i file STL e caricati sul SW della stampante per vedere (almeno a video) come funziona lo slice.

    ecco il disegno per il secondo incontro:

  • #12617 Risposta

    Labidea
    Partecipante

    Ad oggi abbiamo completato il ciclo dedicato al software 3D (Schetchup) con due classi, venerdì prossimo chiuderemo il ciclo per le altre due.
    I risultati sono superiori alle aspettative, sicuramente più del 60% dei ragazzi è riuscito a completare il progetto e gli altri ci sono andati vicino!.
    In sei ore non si riesce ad insegnare un SW tridimensionale (non era questa l’intenzione) ma sono riusciti ad apprendere i comandi basilari e una certa padronanza nel muoversi e… muovere gli oggetti nello spazio. Sono anche riusciti a disegnare NON a caso ma seguendo le quote di progetto.
    Abbiamo prima completato gli elementi che costituiscono il telaio e poi li abbiamo “assemblati” per costruire il telaio completo.
    foto delle fasi:

    Elementi singolitelaio assemblato

  • #12620 Risposta

    Labidea
    Partecipante

    Mentre i ragazzi completeranno il disegno del telaio (venerdì) ho preso uno di quelli fatti dalle due classi che hanno finito per testare il processo che porterà alla realizzazione con la stampante 3D.
    E purtroppo qui sono venute brutte sorprese. Il software della stampante legge correttamente l’STL generato da Sketchup (vedi prime due foto) ma quando genera il codice (gcode) per la macchina… ne modifica alcune geometrie!!! (vedi terza e quarta foto)…
    bisogna trovare soluzione!!

    foto….

    invece… quando vado a simulare la stampa (e purtroppo anche in stampa) succede questo!

  • #12643 Risposta

    Labidea
    Partecipante

    Dopo aver provato con vari software di trasformazione (da formato STL a Gcode per stampante) senza miglioramenti ho ridisegnato quanto fatto dai ragazzi (con Sketchup) con Autocad… e a questo punto il processo è andato avanti correttamente e ho generato un Gcode corretto.
    Ho stampato il primo “prototipo” e lo ho completato con quanto fornito dal partner di progetto Slot.it.
    E questa è la prima auto (ancora “nuda”) da testare…

    è un telaio molto “basico”….. ma son pur sempre dei ragazzi di terza media!

  • #12661 Risposta

    Labidea
    Partecipante

    Per completare il primo prototipo da “testare” ho utilizzato il materiale che, insieme alla pista e i pulsanti, ci ha fornito il Partner di progetto Slot.it.

    Domenica ho aperto lo scatolone e ho potuto utilizzare gli accessori che poi i ragazzi dovranno montare…

    Scusate le pessime foto… e, vi sarete accorti che la pista non è Policar come previsto… ma… anche qui i tempi hanno imposto una soluzione estemporanea!

  • #12709 Risposta

    Labidea
    Partecipante

    In attesa di terminare con le altre due classi e dopo aver testato il “prototipo”, abbiamo iniziato a stampare i telai per quelli che già hanno terminato. Sono due classi con 6 team per classe per un totale di 12 telai (uno per team)
    Fortunatamente nel piatto della stampante ce ne entrano 5 alla volta…

  • #13312 Risposta

    Labidea
    Partecipante

    Sto preparando i pezzi Slot.it (grazie!) che i ragazzi dovranno montare la prossima settimana.
    Conoscendoli avevo il terrore di perdere i pezzi più piccoli che, se cadono… valli a ritrovare!! così da un “cinese” ho acquistato dei bei tappetini “gommosi” su cui lavorare. Ho acquistato anche dei piccoli sacchetti di plastica dove inserirò tutti i pezzi che servono per una singola vettura, il problema è che ne devo preparare 24!!!
    Ecco quello che verrà fornito ai ragazzi…

    e, in particolare….

  • #13422 Risposta

    Maurizio Ferrari
    Amministratore del forum

    Se avessi saputo che ti servivano 24 tappetini cinesi… te ne avrei portati a casa un po’ 😀

    Saluti e complimenti dal Celeste Impero

  • #13423 Risposta

    Maurizio Ferrari
    Amministratore del forum

    In questo momento ho un collegamento internet così così, ma non vedo le foto.

  • #13438 Risposta

    Labidea
    Partecipante

    Giuro che ci sono!!!

    Buone feste Maurizio!!!

  • #13464 Risposta

    Labidea
    Partecipante

    Eccoli qui… stampati tutti i 24 telai disegnati dai ragazzi… una bella “scuderia”!
    Uno per ogni team (4 persone) 6 team per classe… totale appunto 24 + quello del prototipo stampato per prova!
    Giovedì e venerdì prossimo dovranno completarli!

Rispondi a: La Policar nelle scuole…
Le tue informazioni:




Annulla